Democratic Modern Design

Sono sempre stata molto sensibile alle tematiche ambientali ed al problema dello smaltimento dei rifiuti. Nel mio piccolo cerco di utilizzare prodotti a Km zero e materiali riciclabili per cui sono una sostenitrice di quelle aziende (vedi post) che investono molto tempo e denaro per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità ambientale. La Valcucine con la creazione della linea DEMODE ed in particolare con il modello Meccanica ha messo in produzione una cucina molto particolare le cui caratteristiche vengono sintetizzate in questo manifesto.

“l’abilità di un designer è quella di creare qualcosa d’inutile per pochi eletti o di coniugare materia, funzionalità ed estetica per tutti? Crediamo in una concezione democratica ed umanistica del design, inteso come strumento per semplificare la vita quotidiana di tutti. Demode non vuole essere solo un marchio di arredamento made in Italy, dove la cura per i dettagli, l’ergonomia la qualità del prodotto e il rispetto dell’ambiente sono la base della filosofia progettuale ma anche la prova tangibile che è possibile ridisegnare  il futuro in modo diverso, elaborando e promuovendo una nuova cultura”. Con queste parole il designer Gabriele Centazzo riassume la sua creazione.

Meccanica è costituita da un’intelaiatura molto leggera in ferro che si monta e smonta con molta facilità in totale assenza di colle, permettendo una libera personalizzazione. Il ferro subisce un trattamento di cataforesi come nel settore automobilistico, per cui è resistente al calore, all’acqua e al vapore. E’ un sistema flessibile che evolve a seconda delle proprie esigenze, si può sempre aggiungere, ridefinire ed integrare con moduli diversi. Per le parti chiuse si può utilizzare il multistrato, la lamiera e il tessuto sfoderabile. Il sistema gioca sull’assenza di materia, con l’utilizzo dei soli ripiani e cestoni ottenendo così un arredamento leggero e moderno.

I fianchi sono in ferro verniciato a polveri sp. 0.8 mm, per il top è stato utilizzato un materiale biologico certificato il laminato  Re-y-Stone di sp. 2 mm. E’ una resina naturale derivata dagli scarti di produzione dello zucchero su supporto di sp. 21 mm in multistrati di abete naturale a tre strati.

Con questo sistema si possono ottenere cucine, dispensepareti attrezzate, librerie, lavanderie. Il tutto in modo leggero e personalizzato, anche l’imballo è minimo. I telai sono colorabili a campione, così come le ante per una maggiore varietà estetica. A me è piaciuta molto.

2 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: