La tavola primaverile: fiori, amore e fantasia

Oggi per la rubrica “Le stagioni in tavola” curata da Simona Leoni dopo la Tavola estiva, autunnale e natalizia non poteva mancare quella dedicata alla primavera e come sempre lascio a lei la parola.

Non potevo intitolare questo articolo diversamente perché i due table setting che vi propongo per questa stagione sono un insieme di questi tre elementi.

I fiori elemento principe di questa stagione, sono il simbolo della primavera perché rappresentato il risveglio della natura, portano allegria nei giardini, per le strade, nelle case e anche in tavola. Considerando che questo è il quarto appuntamento di questa rubrica, ormai vi è ben chiaro che nei miei allestimenti cerco sempre di proporre decorazioni alternative ed insolite, la tavola si può decorare con svariati oggetti e complementi ed i centrotavola non devono essere per forza realizzati con una composizione floreale. Ma, in primavera non posso sottrarmi al richiamo della natura e devo cedere alla tentazione……….. SI AI FIORI IN TAVOLA,  ma, come sempre, studiando un modo alternativo ed un po’ nuovo per proporli.

L’amore è il secondo elemento. Preparare una tavola ricca di attenzione e di dettagli per i propri ospiti o famiglia è un segno d’amore ma in particolare in uno dei due allestimenti che vi propongo l’amore è dato anche dai ricordi che gli oggetti vintage utilizzatati fanno riaffiorare. Oggetti appartenuti alla nonna, a cui si può decidere di regalare una nuova occasione accostandoli a qualcosa di più contemporaneo per adattarli al nostro gusto.

La fantasia è il terzo elemento, che come sempre deve accompagnare i nostri allestimenti e le nostre decorazioni. Ogni oggetto, anche il più banale, se utilizzato con fantasia può stupire, diventare protagonista e rendere la nostra tavola UNICA.

Per questa stagione vi propongo due tavole con alcuni elementi in comune come ad esempio la palette colori che va dal rosa carico al prugna e le gerbere, fiori molto simili alle margherite ma più eleganti grazie ai lunghi petali appuntiti ed ai colori brillanti. Le due tavole, pur avendo elementi in comune, si distinguono nella resa estetica finale.

Il primo allestimento, che potremmo chiamare vintage contemporaneo, rappresenta una tavola un po’ romantica che unisce alcuni oggetti vintage come la tovaglia ricavata da un vecchio copriletto ad uncinetto ed i piatti classici di Richard Ginori, entrambi ricordi della nonna, ad altri oggetti più contemporanei come i piatti color prugna in bamboo della linea BIO HOME di BITOSSI che ho utilizzato come sottopiatto, le posate in acciaio dalla linea molto essenziale e contemporanea ed il bicchiere da acqua in cristallo basso, dalle linea arrotondata ma minimale, volutamente accostato al calice importante color prugna.

I fiori su questa tavola sono stati utilizzati sia come centrotavola disposti in piccoli vasetti a forma di bottiglietta (un fiore per ogni vasetto), sia come segnaposto per accompagnare il bigliettino su cui è stato scritto il nome con un gessetto rosa. Per questa soluzione ho tagliato completamente il gambo e lasciato solamente la corolla che ho adagiato su una piccola base porta candelina in vetro IKEA.

Completano la decorazione i vasi lanterna in metallo IKEA che grazie al loro disegno che ricorda il pizzo si armonizzano alla perfezione con la tovaglia.

La seconda tavola è più contemporanea e la potremmo intitolare “tavola contemporanea in fiore, per allestire il posto tavola ho utilizzato gli stessi piatti BIO HOME ma creando un effetto estetico completamente diverso e molto più disinvolto ed informale. Ho posizionato tutto sul piatto: tovagliolo e posate ed li ho legati con del filo di lana. Il segnaposto è formato da una molletta in legno unita ad una piccola lavagna su cui è scritto il nome dell’ospite. Il pezzo forte di questa tavola sono i fiori, sempre gerbere, inserite singolarmente in vasi longilinei che contengono, come base di supporto per i fiori stessi, dei fagioli. L’effetto secondo me è molto bello e sicuramente è un’interpretazione del centro tavola floreale diversa dal solito…….. e di facile attuazione!

Spero di avervi suggerito idee interessanti e vorrei ricordarvi che con poche e semplici modifiche (ad esempio cambiando il colore dei fiori) potrete personalizzare la tavola secondo le vostre esigenze.

Ringrazio Simona per essere stata presente in tutte le stagioni ed anzi colgo l’occasione per suggerirvi di visitare il suo blog, in quanto sta organizzando workshop di table setting in tutta Italia, per vedere se sarà presente anche nella vostra città. Con questa tavola primaverile la rubrica volge al termine, alla prossima…chissà che mi inventerò!!!

One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: