Architetti: chef per una cena

Mercoledì sera in una location d’eccezione quale Eataly Roma, presso il Ristorante Italia, si è svolto l’evento che ha unito il cibo e la creatività, l’architettura e la cucina, organizzato da Towant agenzia di pubbliche relazioni che opera nel settore dell’architettura e del design, con incontri informali tra i più importanti studi di progettazione e le aziende di design partner dell’iniziativa. In particolare, nella cena romana, i cinque studi di architettura che si sono alternati ai fornelli per comporre una portata gustosa ed originale sono stati: Lazzarini Pickering, King Roselli, Labics, Nemesi & Partners e Fabrizia Frezza.

Gli architetti si sono occupati oltre che della ideazione e preparazione del piatto, con la super visione dello Chef G. Esposito di Eataly, anche dell’impiattamento ed hanno servito e spiegato ai loro ospiti le loro creazioni.  I primi ad aprire la serata (eravamo tutti molto curiosi e affamati)  sono stati lo studio Lazzarini Pickering Architetti con un piatto italo/australiano Porco LPA” polpette di maiale macinate con spezie dal sapore deciso e piccante, seguito dallo studio King Roselli che ha curato il piatto Paesaggio Mediterraneo” a base di pesce: gamberoni con arancia e bottarga di muggine, presentato su un piatto ideato dagli stessi progettisti.

Lo studio Labics ha preparato Bianco su Nero una rivisitazione del piatto tipico romano cacio e pepe con l’aggiunta del nero di seppia e lo studio Nemesi&Partners,  vincitori del progetto per il Padiglione Italia Expò 2015 hanno creato Entreepic” : anatra all’arancia con contorno di riso con caramello, presentato quest’ultimo in modo da richiamare la superficie del Padiglione Italia. A completare il menu il fantastico dessert ad opera dello studio Fabrizia Frezza le Cupole Capresi”: torta con mandorle e cioccolato ricoperta di gelato alla vaniglia con un richiamo esplicito all’architettura mediterranea che lo studio promuove. 

 

Le pietanze erano tutte ottime, gli architetti hanno dimostrato di essere anche dei bravi chef. La serata si è conclusa con la consegna degli attestati ai cinque studi di architettura e allo staff di Eataly che ha supervisionato e coordinato l’uscita di più di 100 piatti.

Un ringraziamento particolare va allo studio che ha invitato me e la mia amica architetto e blogger Patrizia Burato, che ha scritto un articolo proprio su di loro, siete curiosi? Allora leggete qui, io intanto vado a vedere quali sono gli altri eventi da non perdere organizzati da Towant…alla prossima!

One Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: