UNA CUCINA RINNOVATA IN CEMENTO

Da poco ho ultimato una ristrutturazione dove la protagonista è stata la cucina. La location è molto bella, ci troviamo in una villa circondata di verde. I clienti, una coppia giovane con un bimbo, mi hanno chiamata per verificare la fattibilità del Piano casa per poter ampliare due ambienti della zona giorno: cucina e tinello. Avevano una cucina in stile country dalle dimensioni esigue inoltre gli spazi non erano ben sfruttati, era composta da basi in muratura rivestite di maioliche, lavabo in ceramica con doppio vasca, pensili, cappa a vista e frigo a libera installazione. La necessità di modificarla era evidente!

Cucina Country ante

La cucina ampliandosi è diventata abitabile infatti adesso ci si può anche mangiare ed ha cambiato aspetto. Il materiale utilizzato per il top e le pareti è il cemento. Questa è la pianta di progetto da cui si comprende la disposizione.

Pianta2

Le parti alte ed ingombranti: colonna frigo, forno e dispensa formano una parete attrezzata che si estende nella parte retrostante la zona operativa, sfruttando una spalletta di muro che già c’era. La cliente ha scelto di inserire il lavabo nella posizione laterale alla finestra e non frontale per avere un pensile scolapiatti, invece il piano cottura è sulla stessa parete della cucina precedente.

moodboard Kitchen

E dopo la moodboard con i suggerimenti di stile ecco la cucina rinnovata in cemento.
Parete attrezzata

Lato fuochi

Le basi, il pensile e le colonne sono state acquistate da Ikea, il modello è HITTAN: “l’anta ha una cornice in rovere massiccio e un pannello in impiallacciatura con finitura opaca che esalta le venature del legno. È ideale per creare una cucina dall’atmosfera calda e naturale” si legge sul sito Ikea e devo dire che concordo, questa tonalità di legno riscalda molto l’ambiente. La cucina è robusta, le nuove dimensioni con cassa da H 80 cm la rendono molto capiente e lo zoccolo H 8 cm il minimo indispensabile quando siamo in presenza di elettrodomestici da incasso è quasi nascosto e non si percepisce.

Piano di lavoro sotto la finestra

Lato lavabo con pensile

Il top così come le pareti sono state realizzate con il microcemento. E’ un materiale molto particolare può essere paragonato ad una resina, per essere posato occorre che le pareti siano asciutte per questo si usa un igrometro come con il parquet per misurare l’umidità dell’ambiente. Una volta asciutte si passa un primer e poi si stende il microcemento che deve essere lavorato, affinato e poi finito. Il top è un piano in multistrato marino rivestito con il microcemento, la lavorazione è tutta artigianale e fatta sul posto, questo è l’unico modo per avere continuità tra i vari pezzi.

dettaglio top senza giunzioni

Dettaglio fianco e top senza giunzioni

Il materiale non è costoso ma data la lavorazione la posa in opera si, l’effetto finale è unico. Anche il tavolo snack è stato realizzato in cemento, quando arriveranno gli sgabelli ve li mostrerò. Se volete realizzare anche voi una cucina con questa finitura potete contattarmi e vi darò tutte le informazioni.

Photo credits: Kitchen Tips 

3 Comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: