a+s architettura,  Brand,  Materiali,  Shopping

RISTRUTTURARE 50 MQ

Qualche mese fa sono stata contattata da un cliente su Houzz dove sono iscritta come professionista. La richiesta era quella di razionalizzare gli spazi di un appartamento di 50 mq circa ricavato da un precedente frazionamento ecco come si presentava…

Un lungo corridoio permetteva l’accesso ad una piccola camera da letto, un soggiorno con angolo cottura ed un bagno troppo grande rispetto al resto della casa, per una maggiore compensione vi mostro Ante e Post Operam.

Progetto.jpgL’appartamento è circondato da un rigoglioso giardino, per cui sono partita dal privileggiare la vista esterna, ma l’unico modo per accedere al giardino era la porta finestra presente nella camera da letto. La soluzione è stata di creare un living con cucina a vista schermata parzialmente da una libreria in cartongesso. Nel corridoio è stato spostato il bagno e la camera da letto dov’era il bagno, ampliandola. Poche mosse ma strategiche per rientare anche con i costi. Camera da Letto

bagno.jpg

CucinaIl pavimento è lo stesso per tutta casa, al cliente piaceva il parquet, la scelta è andata su un gres porcellanato della Italcementi  linea my Plank resistente e facile da manutenere. In bagno il rivestimento bianco corre lungo le pareti laterali, frontalmente all’interno della doccia è stato scelto un grigio antracite tutto della Ragno ceramiche linea Calce, il mobile bagno è della marca Ikea.

07

12

13

20171222_121326

La cucina è bianca con top in legno tutto Ikea, le piastrelle danno una nota di colore sono della Ceramica Vogue linea Graph.

06

05

04

Per le pitture ho scelto Wilson & Morris il grigio Penguin 1093 per tutti gli ambienti, Ariel 2013 e White Fern 2026 in camera da letto.

14.jpg

Il colore non può mai mancare per poter dare personalità alla casa, gli arredi arriveranno in un secondo momento. Stay Tuned!

2 commenti

  • Francesco

    Sarebbe interessante conoscere il costo della ristrutturazione, mobili compresi. Avendo molto IKEA il costo non dovrebbe essere eccessivo ed in linea con le dimensioni ridotte dell’appartamento.
    Spesso si ha l’impressione che architetti ed interior design siamo funzionali solo a grossi portafogli, perdendo di fatto una grossa fetta di mercato. Sbaglio?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: